Corsincitta

ABRUZZO CORSI IN SICUREZZA - RSPP MODULO B6

Richiedi info
400.00 EURO-IVA ESCLUSA

Descrizione del corso


Lezione 1 PRESENTAZIONE DEL CORSO: Aspetti giuridico normativi metodologia del corso, l’aggiornamento obbligatorio. VALUTAZIONE DEI RISCHI: - Obiettivi della valutazione dei rischi (Art. 28 D.L.gs. 81/08); - Analisi dei pericoli e dei rischi: sequenza logica (fase preliminare, identificazione dei fattori di rischio e dei lavoratori esposti, stima dell’entità di esposizione ai pericoli, stima della gravità e della probabilità degli effetti, programmazione o messa in atto delle misure di prevenzione); - Ruolo del Datore di lavoro, dei dirigenti e dei preposti (Artt. 17-18-19 D.L.gs. 81/08); - Elementi per la costruzione di una matrice. Lezione 2 ANALISI DEI RISCHI (parte I)_Rischi derivanti dall’organizzazione del lavoro; AMBIENTI DI LAVORO (Allegato IV D.L.gs. 81/08); La movimentazione manuale dei carichi e movimenti ripetitivi; Procedure, modelli e criteri di valutazione del rischio connesso alla MMC; Modello raccomandato per il calcolo del limite di peso (NIOSH); Indicatori di rischio e azioni conseguenti; Patologie correlate alla MMC, La movimentazione meccanica delle merci; IL RISCHIO INCIDENTI STRADALI. IL RISCHIO INFORTUNI: Rischio elettrico; Rischio meccanico, macchine ed attrezzature; Rischio cadute dall’alto. Lezione 3 ANALISI DEI RISCHI (parte II): IL RISCHIO CHIMICO (Titolo IX D.L.gs. 81/08): Gas, vapori, fumi; Polveri, fumi, nebbie; Liquidi; Etichettatura. IL RISCHIO FISICO (Titolo VIII D.L.gs. 81/08): Rumore; Vibrazioni; Videoterminali. I L RISCHIO BIOLOGICO (Titolo X D.L.gs. 81/08). Alcol e tabagismo. IL RISCHIO AGENTI CANCEROGENI E MUTAGENI Lezione 4 ESERCITAZIONE: Applicazione pratica della matrice su un modello predisposto e su singoli casi aziendali GESTIONE DEL RISCHIO RESIDUO: Dispositivi di prevenzione collettivi ed individuali. Caratteristiche e scelta dei dispositivi di protezione individuale Lezione 5 LE EMERGENZE: La protezione antincendio: Misure di protezione passiva; Vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti; Attrezzature ed impianti di estinzione; Sistemi di allarme; Segnaletica di sicurezza; Impianti elettrici di sicurezza; Illuminazione di sicurezza. Procedure da adottare in caso di evacuazione: Procedure da adottare quando si scopre un incendio; Procedure da adottare in caso di allarme; Modalità di evacuazione; Modalità di chiamata dei servizi di soccorso; Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento; Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali –operative; Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento; Presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute, etc.). Atmosfere esplosive. Lezione 6 DOCUMENTI ED EMERGENZE: Discussione ed analisi delle esercitazioni sulla matrice Contenuti del documento di valutazione dei rischi (i criteri adottati, le conclusioni della valutazione, l’individuazione delle misure di prevenzione e protezione, il programma di attuazione di ulteriori misure previste per un miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza. Situazioni critiche che possono dar luogo a situazioni di emergenza; Il miglioramento continuo. Il pronto soccorso, aziendale: organizzazione e attrezzature. L’influenza della viabilità dei luoghi di lavoro sugli accadimenti e sul sistema di soccorso

Dove siamo

Richiedi maggiori informazioni

Segui tutte le offerte
iscriviti alla newsletter

Riceverai mensilmente TUTTE LE NOVITA' riguardanti nuovi corsi in effettuazione in tutta Italia. (n.b. non riceverai MAI spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click)