Corsincitta

Corso di ceramica a Sorano LA CERAMICA RAKU E LE COTTURE IN RIDUZIONE: raku, seg

Richiedi info
€ 400
  • 26 ottobre

Descrizione del corso

Corso di ceramica a Sorano
LA CERAMICA RAKU E LE COTTURE IN RIDUZIONE: raku, segatura, pit-fire, naked, bucchero

Intento del corso è quello di avvicinare alle diverse forme espressive della ceramica contemporanea attraverso l'impiego di tecniche antiche rielaborate ed arricchite secondo le nuove sperimentazioni.

Le tecniche praticate durante il corso sono tutte accomunate dall'utilizzo della riduzione dell'ossigeno durante la cottura, che viene provocata dalla combustione di materiali lignei: in generale tale fattore provoca degli effetti cromatici sulla superficie degli oggetti caratterizzati dalla loro parziale imprevedibilità. Questo fa si che i prodotti assumano un aspetto che richiama ad una estetica del "primitivo", dell'imperfetto, che esalta la irregolarità, la apparente casualità delle colorazioni: la forma dell'oggetto viene quindi fortemente contaminata ed esaltata dall'effetto cromatico ottenuto. La qualità complessiva dell'oggetto, con questo tipo di tecniche, dipenderà molto dalla armonia tra forma e colore: le categorie estetiche a cui si deve far riferimento sono quindi, in questo ambito della ceramica, quelle dell'essenzialità e della "purezza" delle forme, che non dovranno discostarsi troppo dalle strutture primarie dei solidi.
Queste tecniche si articolano in due distinte "famiglie": le riduzioni su smalto (raku e neket) con cotture a gas, e quelle su terracotta, con cotture a legna.
- il raku, che si basa sulla cottura veloce degli oggetti smaltati e la loro successiva riduzione in fase di raffreddamento; la sua variante del "raku nudo" (o naked raku) che consiste nella applicazione e nella successiva eliminazione dello strato di smalto per ottenere una superficie craquelè sul copo di terracotta (PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE ORIGINI E L'EVOLUZIONE DEL RAKU VEDI LA PAGINA DEDICATA)
- le tecniche di riduzione su terracotta, che non prevedono l'uso di smalti vetrosi: il bucchero (ceramica nera, tipica della civiltà etrusca), e la sua variante detta "box", le cotture con il forno a segatura e legna (tecnica detta in ambito anglosassone "pit fire"). Le superfici, con queste tecniche, vengono sempre preparate con terre sigillate o con accurate levigature.

I lavori saranno realizzati utilizzando diversi impasti di argille refrattarie. Per la realizzazione degli oggetti si utilizzeranno le diverse tecniche: lastra, colombino, modellato, tornio (per chi lo sa usare).
Il corso prevede
- preparazione in laboratorio dei diversi tipi di smalti per le cotture raku;
- la terra sigillata: preparazione e modi d'impiego;
- tecniche di levigatura;
-preparazione dei pezzi per le cotture a legna
- costruzione e preparazione dei forni a segatura e legna, diverse disposizioni degli oggetti in cottura (per riduzioni parziali, totali o guidate);
- conduzione di un forno a gas per le diverse tecniche di cottura.
Di tutti gli smalti e i prodotti utilizzati durante il corso vengono fornite le ricette e le indicazioni per il loro reperimento.

Questo corso è consigliato a chi abbia già sperimentato la lavorazione della ceramica.

Dove siamo

Richiedi maggiori informazioni

Segui tutte le offerte
iscriviti alla newsletter

Riceverai mensilmente TUTTE LE NOVITA' riguardanti nuovi corsi in effettuazione in tutta Italia. (n.b. non riceverai MAI spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click)