Corsincitta

Corso di Operatore Training Autogeno Superiore a Torino

Richiedi info
€ 1200
  • 29/10/2010

Descrizione del corso

Il corso è riservato a coloro che conoscono già il Training Autogeno e che hanno già partecipato al corso per operatori di Training AUtogeno di Base.



Programma



Primo incontro: Fondamenti della psicoterapia autogena secondo l'orientamento analitico.



Secondo incontro: La tecnica meditativa autogena nel ciclo superiore. Esercizi standard.

Il fine degli esercizi del ciclo superiore è quello di lasciare affiorare alla coscienza contenuti inconsci dalla psiche per eliminare conflitti, blocchi emotivi, vissuti traumatici, rendere più forte e consapevole l'io: le finalità sono analoghe al percorso psicanalitico.

Il ciclo superiore del training autogeno è un metodo originale di psicoterapia



Terzo incontro: Il colore spontaneo

Il primo esercizio consiste nel lasciar affiorare un colore, nella "scoperta di un colore o di vissuti che possono esprimere immagini e sensazioni cromatiche libere".



Quarto incontro: Il colore intenzionale.

Si tratta di sperimentare una visualizzazione del prisma dei colori per entrare in contatto lo spettro solare e con la propria relazione dei vissuti cromatici.



Quinto incontro: Il colore personale

Ciascuno di noi ha un colore personale che rispecchia la propria tonalità affettiva. far affiorare il colore personale significa avvicinarsi e far emergere l'affettività.

Lasciar affiorare i vari colori per incontrare il proprio colore è un modo per superare le resistenze e rendere più profonda ,e vasta l'emersione di contenuti psichici latenti.



Sesto incontro: Visualizzazione degli oggetti astratti.

Consiste nella visualizzazione di forme geometriche nello spazio visivo dell'interiorità: come nelle associazioni libere gli oggetti visualizzati sono legati a ricordi, sentimenti, contenuti inconsci che trovano una via per la coscienza.



Settimo incontro:Visualizzazione di oggetti concreti

Consiste nell'entrare in contatto con oggetti confidenziali della propria vita quotidiana o di oggetti simbolici che possono rappresentare aspetti significativi della vita in generale.



Ottavo incontro: Visualizzazione di concetti astratti o allegorici.

Si tratta di sviluppare un percorso nella visualizzazione di concetti astratti, come "bellezza", giustizia", felicità" ecc, e far emergere la risonanza emotiva interiore ad essi associata.



Nono Incontro: Vissuto personale.

Non si tratta tanto di visualizzare ma di percepire interiormente: emersione di stati d'animo, di esperienze, di avvenimenti.

Un materiale inconscio assai ricco e pregnante può emergere così dalle profondità della psiche.



Decimo incontro: Visualizzazione di persone.

Consiste nel visualizzare una persona o più persone che abbiano un valore ed un significato specifico per il soggetto: questo esercizio permette un ulteriore emersione di vissuti, sentimenti, avvenimenti correlati ad un rapporto personale, e quindi particolarmente significativi e pregnanti per comprendere quali e che tipo di relazioni costruisce nella sua vita affettiva e relazionale.



Undicesimo incontro: Dialogo con l'inconscio

Questo esercizio consiste in "risposte dell'inconscio"

Possono essere risposte a domande poste dal terapeuta o a domande che il soggetto stesso si pone.

Questo esercizio supera in profondità tutti gli altri: non si tratta più di far soltanto emergere materiale inconscio ma di attingere alle sorgenti di intuizione, consapevolezza e saggezza delle profondità psichiche, abitualmente scarsamente raggiungibili.

Dopo aver liberato le inibizioni le resistenze e i blocchi possono con questo esercizio emergere le ricchezze dell'inconscio che contribuiranno all'evoluzione personale e all'autorealizzazione.



Dove siamo

Richiedi maggiori informazioni

Segui tutte le offerte
iscriviti alla newsletter

Riceverai mensilmente TUTTE LE NOVITA' riguardanti nuovi corsi in effettuazione in tutta Italia. (n.b. non riceverai MAI spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click)